Richiedi un preventivo

campo obbligatorio
campo obbligatorio
campo obbligatorio
campo obbligatorio
campo obbligatorio
campo obbligatorio
campo obbligatorio
campo obbligatorio

  * consenso all'utilizzo
PrestitiOnline.com attua una politica di trattamento dei dati personali nel rispetto del diritto alla riservatezza dei soggetti coinvolti. nformativa ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/2003 e consenso al trattamento dei dati personali da parte degli aventi diritto e degli interessati al trattamento dei loro dati personali.
campo obbligatorio


Guida ai Prestiti Personali

GUIDA AL PRESTITO PERSONALE

Il Cessione del Quinto è un finanziamento a tasso di interesse fisso erogato direttamente al richiedente da una Banca o da una società finanziaria specializzata, rimborsabile in un determinato arco di tempo, generalmente tra i 24 e gli 84 mesi, tramite rate mensili costanti definite da un contratto. E' la forma di credito al consumo più diffusa.

GLI ELEMENTI PRINCIPALI DEL PRESTITO PERSONALE

  • Importo richiesto
  • Capitale finanziato
  • Le rate
  • Piano di ammortamento
  • Indici di costo
  • Assicurazione
  • Spese di istruttoria e apertura pratica
  • Contratto
L’IMPORTO RICHIESTO

È la somma complessiva richiesta dal consumatore a una Finanziaria o a una Banca

IL CAPITALE FINANZIATO

Il capitale finanziato è la somma  richiesta in prestito comprensiva di tutte le spese di istruttoria e di un’eventuale polizza assicurativa. E’ consuetudine degli istituiti di credito includere nell’importo richiesto i costi accessori (segreteria, bolli, visure), consentendo al cliente di non sostenere in anticipo alcun tipo di spesa.

LE RATE

Ciascuna delle parti in cui è diviso il pagamento della somma ottenuta in prestito, a intervalli regolari entro un limite di tempo determinato (da 24 a 84 mesi). La rata comprende una quota capitale, (importo del prestito richiesto) e una quota interessi (percentuale che si aggiunge all’importo finanziato).

IL PIANO DI AMORTAMENTO

È il processo di restituzione graduale del finanziamento da parte del debitore, secondo tempi e condizioni stabilite nel contratto. Avviene in genere mediante il pagamento di rate costanti per un certo periodo di tempo. Ciascuna rata si compone di una quota capitale che ammortizza il prestito e una quota interessi; se la rata è costante, con la riduzione del debito residuo la quota capitale cresce, mentre la quota interessi decresce. Tale documento è allegato al contratto di prestito personale che riporta, alla scadenza di ciascuna rata, il debito residuo del finanziamento.

GLI INDICI DI COSTO DEL PRESTITO PERSONALE

I costi applicati al piano di ammortamento sono espressi da tre indici:
  • T.A.N. (Tasso Annuo Nominale) E’ il tasso annuo di interesse applicato al prestito personale al netto di commissioni e oneri accessori.
  • T.E.G. (Tasso Effettivo Globale)
  • Indice del costo del finanziamento, espresso in percentuale su base annua. Comprende gli oneri accessori quali spese di istruttoria, spese di apertura pratica e spese di incasso delle rate. E' escluso unicamente il costo per le assicurazioni.
  • T.A.E.G. (Tasso Annuo Effettivo Globale)
  • Indice, espresso in percentuale annua, riferito al costo complessivo del finanziamento. Nel calcolo del tasso sono inclusi: il rimborso del capitale, il pagamento degli interessi; le spese di istruttoria della pratica di credito, di riscossione delle rate e il costo delle  assicurazioni.  Sono escluse dal calcolo del TAEG le somme che il cliente è tenuto a sostenere, in caso di inadempienza contrattuale  (interessi di mora e spese legali)

L’ASSICURAZIONE

La Società finanziaria può proporre al cliente la sottoscrizione di una polizza assicurativa facoltativa per garantire il rimborso totale o parziale del prestito nei seguenti casi: disoccupazione, invalidità o infermità del richiedente, in caso di morte. 
Il costo della polizza è incluso nel costo totale del finanziamento.

LE SPESE DI ISTRUTTORIA

Sono tutti i costi sostenuti dalla Banca o dalla Finanziaria  per l’acquisizione dei documenti e delle informazioni necessarie alla valutazione della richiesta del prestito ( spese telefoniche segreteria, bolli, visure camerali e consultazione delle banche dati presso le Centrali di Rischio).

IL CONTRATTO DI PRESTITO PERSONALE

Il contratto è composto di due copie fronte-retro, una per l’istituto creditore e l’altra per il cliente.
Il contratto deve essere compilato in tutte le sue parti e firmato dal richiedente e dalla Finanziaria.

IL CONTRATTO DEVE RIPORTARE CON PRECISIONE
  • La denominazione della Finanziaria o della Banca che concede il prestito.
  • Le generalità del richiedente
  • L’importo richiesto.
  • I dati personali del richiedente (stato civile, professione, reddito).
  • L’importo e il numero delle rate, la scadenza del rimborso.
  • Il tasso annuo applicato (TAN) e il (TAEG) tasso effettivo globale.
  • Le eventuali garanzie richieste.
  • Le adesioni a coperture assicurative.
  • Il consenso al trattamento dei dati personali (Privacy).
  • Le penalità in caso di ritardi nel rimborso delle rate.
  • Modalità di cessione del contratto a terzi
  • Le regole previste in caso di recesso dal contratto.

RECESSO DEL CONTRATTO

Il cliente ha facoltà di recesso entro e non oltre quindici giorni dalla sottoscrizione del contratto mediante l’invio di lettera raccomandata con avviso di ricevimento, indirizzata a: 
  
  Credita Agenzia finanziaria
  C.so Stati Uniti, 6 
  Cap.10128 Torino 

Il contratto non si intenderà risolto prima dell’avvenuta restituzione di quanto eventualmente già ricevuto a titolo di finanziamento, spese, e oneri sostenuti dalla Finanziaria o dalla Banca. 

QUANDO E PERCHÉ IL CONTRATTO È NULLO

Producono nullità del contratto la mancanza di uno dei requisiti indicati:
  • non è compilato in tutte le sue parti. 
  • non è firmato sia dal richiedente che dall’istituto finanziario.

MANCATO PAGAMENTO DI UNA RATA

Il mancato rispetto delle scadenze per il pagamento delle rate, costituisce inadempienza nei confronti dell’istituto di credito, il cliente, sarà tenuto a corrispondere oltre agli interessi di mora maturati, le spese sostenute dalla banca per il recupero della somma dovuta. La normativa prevede che il cliente venga immediatamente iscritto nelle banche dati delle centrali rischi finanziari come cattivo pagatore.

ESTINZIONE ANTICIPATA

È la possibilità di rimborsare totalmente il prestito ottenuto, prima del termine prestabilito dal contratto, versando l’importo rimanente al netto degli interessi oltre ad un’eventuale penale che non può eccederel’1% (uno per cento) del capitale finanziato.

GARANZIE PERSONALI

La società finanziaria può richiedere che il contratto sia sottoscritto anche da un terzo (coobbligato), il quale si impegnerà a garantire il corretto rimborso del prestito, nel caso in cui il reddito del richiedente sia considerato insufficiente.

INFORMATIVE PER IL CONSUMATORE

Tutte le informazioni relative alle operazioni del prestito personale devono essere riportate obbligatoriamente nei seguenti documenti:
  • L’avviso sintetico delle principali norme di trasparenza e tutela del consumatore.
  • Fogli informativi che riportano le informazioni inerenti all’intermediario finanziario, le caratteristiche dell’operazione e del servizio, le condizioni economiche le clausole pre-contrattuali.
  • I prospetti analitici che descrivono i tipi di costo connesso all’operazione di finanziamento (es: spese per l’emissione di documenti, comunicazioni periodiche e l’estinzione anticipata).
  • I diritti dell’interessato in merito all’uso dei dati personali ed altri diritti - D.Lgs 196/03 art. 7.

Prestitionline.com assicura, trasparenza e tranquillità, mette a disposizione sul proprio sito web e presso le filiali, tutti i documenti aggiornati periodicamente, informando costantemente i propri clienti sui prodotti e i servizi offerti.

LETTERA DI CONFERMA DEL CONTRATTO DI FINANZIAMENTO

È il documento che si invia presso il domicilio del cliente dopo la concessione del finanziamento, riassume tutte le condizioni economiche contenute nel contratto.

REQUISITI NECESSARI PER OTTENERE IL PRESTITO CON PRESTITIONLINE.COM

PrestitiOnline.com permette di richiedere il prestito personale con una semplice telefonata al numero verde 800.100.700 o inviando on-line il modulo di richiesta.

Per ottenere i prestiti personali è necessario essere residenti in Italia, avere un’età compresa tra 18 e 70 anni, dimostrare un reddito da lavoro dipendente a tempo indeterminato o essere titolari di una pensione di anzianità di lavoro. Prestitionline.com non finanzia i lavoratori autonomi.

Documenti richiesti: carta d'identità o patente in corso di validità, codice fiscale, ultime due buste paga e modello CUD per i dipendenti, modello OBIS per i pensionati.

Tempi di valutazione: Bastano poche ore dall’invio dei documenti tramite fax o e-mail per ottenere l’esito della richiesta.

Erogazione del finanziamento : avviene tramite assegno circolare o bonifico su conto corrente bancario o postale.

Rimborso: il prestito personale può essere rimborsato tramite l’addebito delle rate sul conto corrente bancario o postale del richiedente, o mediante bollettini postali.

CRITERI DI VALUTAZIONE DEL FINANZIAMENTO

L’accettazione della richiesta del prestito personale dipende da due elementi: un corretto rapporto rata/reddito e un buon livello di affidabilità creditizia.

Rapporto Rata/reddito
La società finanziaria valuta l’insieme degli impegni mensili del richiedente e  propone una rata proporzionata al reddito percepito.

Affidabilità creditizia
E’ il grado di fiducia che la società finanziaria attribisce al cliente; se lo storico dei pagamenti di altri prestiti risulta regolare è possibile ottenere il prestito personale, in caso contrario con Prestitionline.com è sempre possibile ottenere il credito di cui si ha bisogno mediante la Cessione del Quinto.

PRESTITIONLINE.COM SUGGERIMENTI
  • Prima di sottoscrivere il contratto di prestito personale, e per una migliore valutazione delle condizioni economiche proposte, è buona norma considerare tutte le voci di costo.
  • Il T.A.E.G è un importante termine di paragone tra più preventivi (a parità di importo e dilazione) ma è altrettanto importante la qualità del servizio offerto e la rapidità nel valutare la richiesta di finanziamento.
  • Poiché non è inviato al cliente l’avviso periodico di scadenza delle rate, è buona norma effettuare con puntualità, il rimborso concordato tramite bollettino postale, e/o controllare l’avvenuto pagamento delle rate da parte della banca sulla quale è domiciliato il RID.
  • Si invitano i gentili clienti a comunicare tempestivamente durante il corso del prestito gli eventuali cambi di indirizzo o di recapito telefonico, per potere essere informati sugli aggiornamenti e i vantaggi, delle nuove proposte finanziarie.

NORMATIVE DEL PRESTITO PERSONALE

Legge154-92.      Norme sulla trasparenza delle operazioni bancarie.
Legge 395-93.     Testo unico bancario.
Legge 108-96.     Disposizioni in materia di usura.
Legge 196-2003. Codice in materia di protezione sui dati personali (privacy)
Legge 300-2004: Codice di deontologia in tema di crediti.

Se desideri richiedere qualsiasi informazione sul tuo prestito, entra nell’area Prestiti Personali compila il modulo e invia la richiesta on line oppure chiamaci al numero gratuito 800 100 700.
Il tuo consulente ti seguirà nella scelta della soluzione più adatta, fornendoti in breve tempo informazioni chiare ed esaurienti su: fattibilità, tempi di erogazione e modalità operative del prestito.


Torna su