Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy

Richiedi un preventivo

campo obbligatorio
campo obbligatorio
campo obbligatorio
campo obbligatorio
campo obbligatorio

  * consenso all'utilizzo
PrestitiOnline.com attua una politica di trattamento dei dati personali nel rispetto del diritto alla riservatezza dei soggetti coinvolti. Informativa ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/2003 e consenso al trattamento dei dati personali da parte degli aventi diritto e degli interessati al trattamento dei loro dati personali.
campo obbligatorio


Guida ai prestiti

Guida al Consolidamento dei Debiti

Il consolidamento debiti è una forma di prestito personale a cui si può ricorrere quando si ha più di un finanziamento in corso. Può capitare che un soggetto sia titolare di più finanziamenti contemporaneamente: mutuo per la casa, prestito per l'auto, finanziamento per l'acquisto di beni e servizi sono solo alcuni esempi dei prestiti più diffusi. Quando l'insieme delle rate da pagare inizia ad essere insostenibile e aumenta concretamente il rischio di non riuscire a saldare puntualmente alla scadenza il debito, è bene correre ai ripari e cercare una soluzione per gestire i pagamenti riducendo l'impegno finanziario mensile. Il consolidamento debiti risponde proprio a questo obiettivo.

UN UNICO FINANZIAMENTO, PIÙ LEGGERO E SOSTENIBILITE

Richiedendo a una banca o a una società finanziaria il consolidamento dei debiti si ha l'effetto di estinguere tutti i finanziamenti in corso, con la contestuale creazione di un nuovo, unico, contratto di prestito personale. L'operazione viene svolta in due fasi: dapprima l'intermediario finanziario provvede a saldare il debito residuo e ad estinguere in questo modo i prestiti in corso; parallelamente, viene definito un nuovo finanziamento che racchiude in sé la somma dei prestiti precedentemente sottoscritti. Così facendo i diversi debiti vengono unificati, con il risultato di dover pagare un'unica rata, più bassa e di dover rispondere a un solo creditore. L'accorpamento dei diversi prestiti in essere assicura maggiore sostenibilità, potendo allungare la durata del finanziamento e, di conseguenza, ridurre l'importo del versamento mensile. Ma c'è un altro importante vantaggio di cui può usufruire chi richiede il consolidamento dei debiti. In caso di necessità, infatti, il richiedente può ottenere anche della liquidità supplementare, il cui rimborso sarà compreso nell'unica rata mensile da corrispondere.

A CHI SI RIVOLGE?

Possono richiedere il consolidamento debiti i lavoratori dipendenti, gli autonomi e i pensionati. A seconda della propria posizione lavorativa sarà diversa la documentazione da presentare all'intermediario. Mentre i lavoratori dipendenti assunti con contratto di lavoro a tempo indeterminato sono tenuti a presentare una copia della busta paga e/o una copia del CUD, i lavoratori autonomi devono fornire il modello UNICO, mentre i pensionati devono presentare il cedolino della pensione. Per i pensionati, il limite massimo di età per l'ammissione al finanziamento è stabilito autonomamente da ogni istituto. I più prudenti fissano questo limite a 75 anni, altri lo innalzano oltre gli 85. In aggiunta alla documentazione che attesta la situazione reddituale del debitore, sono sempre richiesti un documento di identità e il codice fiscale. Possono ricorrere a questa tipologia di prestito personale anche i cittadini extracomunitari in possesso di un regolare permesso di soggiorno. Di fondamentale importanza è poi la documentazione relativa ai prestiti in corso. Affinché sia possibile concludere con successo l'operazione di consolidamento è infatti essenziale che l'intermediario disponga delle informazioni necessarie per poter procedere all'estinzione anticipata dei debiti. 

ANCHE PER CATTIVI PAGATORI

Il consolidamento debiti è una forma di prestito personale accessibile anche da chi è stato segnalato come cattivo pagatore, è stato protestato o ha subito dei pignoramenti. L'accumulo di più prestiti nel corso del tempo aumenta le difficoltà nel far fronte con puntualità ai singoli pagamenti e incrementa notevolmente il rischio di saltare una o più rate, trasformando il debitore in cattivo pagatore. In caso di mancato pagamento il debitore è innanzitutto chiamato a dover sostenere anche il pagamento supplementare relativo agli interessi di mora. Qualora il suo nominativo venga iscritto nel registro dei cattivi pagatori, in futuro potrebbero crearsi grosse difficoltà nell'ottenimento di nuovi prestiti. Il consolidamento dei debiti è una strada percorribile sia da chi è già noto come cattivo pagatore, sia da chi ha fiutato il pericolo e vuole prevenire o scongiurare questa eventualità. 

Vuoi richiedere un consolidamento dei debiti? Inviaci una richiesta di preventivo o contattaci all'800.100.700.Prestitionline.com è in grado di offrirti il prestito che necessiti alle migliori condizioni. La risposta è immediata