Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy

Richiedi un preventivo

campo obbligatorio
campo obbligatorio
campo obbligatorio
campo obbligatorio
campo obbligatorio

  * consenso all'utilizzo
PrestitiOnline.com attua una politica di trattamento dei dati personali nel rispetto del diritto alla riservatezza dei soggetti coinvolti. Informativa ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/2003 e consenso al trattamento dei dati personali da parte degli aventi diritto e degli interessati al trattamento dei loro dati personali.
campo obbligatorio


Guida ai prestiti

Guida ai Prestiti per Stranieri

I cittadini stranieri residenti in Italia rappresentano una risorsa per il Paese e costituiscono una presenza importante anche dal punto di vista delle presenze numeriche. Gli stranieri residenti assunti con contratto di lavoro a tempo indeterminato possono richiedere, in caso di necessità, una tra le diverse forme di finanziamento offerte dagli istituti di credito. Per chi proviene da un Paese non appartenente all'UE è richiesto il possesso di un regolare permesso di soggiorno.

LE FORME DI FINANZIAMENTO

I finanziamenti accessibili da parte dei cittadini stranieri residenti in Italia, comunitari o extracomunitari, sono tutti quelli offerti dagli intermediari finanziari autorizzati. Si tratta, in particolare, dei prestiti personali, dei prestiti con cessione del quinto dello stipendio, della delegazione di pagamento o del consolidamento dei debiti. Ciascuno di questi risponde a una precisa esigenza di finanziamento e presenta caratteristiche differenti. 

I PRESTITI PERSONALI

I prestiti personali rappresentano la fetta maggiore dei finanziamenti concessi dagli istituti di credito. Sono finanziamenti  che si caratterizzano per versatilità e flessibilità. Possono essere richiesti per finanziare pressoché ogni genere di spesa: dall'acquisto di beni per la casa alle vacanze, dalle spese per il matrimonio alle spese per motivi legati alla salute e al benessere proprio o di altri membri della famiglia. L'ammontare massimo richiedibile è stabilito dalla banca o dalla società finanziaria. Una volta concordati con l'operatore bancario o con la società finanziaria l'importo del prestito, il tasso di interesse e il periodo di rimborso, viene predisposto il piano di ammortamento, con l'indicazione delle rate mensili di importo costante da corrispondere. In base alla propria politica di finanziamento, il singolo istituto può decidere di concedere un prestito personale anche nel caso in cui il cittadino straniero che richiede il prestito abbia altri finanziamenti in corso, abbia subito pignoramenti o protesti o risulti un cattivo pagatore.
 
LA CESSIONE DEL QUINTO E LA DELEGA DI PAGAMENTO

I prestiti con cessione del quinto e la delega di pagamento sono le forme di finanziamento meno rischiose per gli istituti di credito. Il rimborso del prestito avviene infatti grazie all'intermediazione del datore di lavoro del cittadino straniero che ha ottenuto il finanziamento. Il datore di lavoro ha il compito di trattenere dalla busta paga un quinto del salario mensile - o due quinti dello stesso se il lavoratore ha richiesto la delega di pagamento - e procedere al versamento di quanto dovuto a favore dell'istituto finanziario. Queste tipologie di prestiti hanno una durata massima di 10 anni e possono essere rinnovati in caso di necessità. 

IL CONSOLIDAMENTO DEBITI

Se il cittadino straniero ha sottoscritto diversi contratti di finanziamento, siano essi prestiti finalizzati, prestiti personali o finanziamenti di altro genere, può richiedere il consolidamento dei debiti. In questo caso si procede all'estinzione di tutti i prestiti in corso e alla contestuale nascita di un nuovo prestito, che risulterà più leggero per le tasche del richiedente. Rispetto alla situazione precedente, infatti, la rata concordata con la banca o con la società finanziaria è inferiore rispetto alla somma delle rate da pagare in precedenza e la scadenza del prestito più lunga.

I REQUISITI RICHIESTI

Gli stranieri possono richiedere un finanziamento se risultano assunti con contratto di lavoro a tempo indeterminato e, nel caso dei cittadini extracomunitari, se sono in possesso di un regolare permesso di soggiorno. La documentazione da presentare all'intermediario finanziario è composta da un documento di identità, dal codice fiscale, da una copia del permesso di soggiorno e da un documento che dimostri il proprio volume di reddito, vale a dire una o più buste paga e il modello CUD. Alcuni istituti di credito richiedono anche un periodo minimo di residenza in Italia di un anno.

Vuoi richiedere un prestito per stranieri? Inviaci una richiesta di preventivo o contattaci all'800.100.700.Prestitionline.com cercherà di offrirti il prestito che necessiti alle migliori condizioni. La risposta è immediata