Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy

News

29/04/2016

Prestiti INPS: novità per le convenzioni bancarie


Prestiti INPS: novità per le convenzioni bancarie

Il presidente dell'INPS ha approvato il nuovo schema di riferimento per le convenzioni bancarie che regolano la concessione di prestiti con cessione del quinto della pensione. Le nuove regole entreranno in vigore dal 1 maggio e saranno valide fino al 31 dicembre 2017. 

La novità interessa banche e società finanziarie che vogliono stipulare una convenzione con l'INPS per poter erogare prestiti ai pensionati pubblici e privati. Potranno aderire alle nuove regole sia gli istituti finanziari che già in passato avevano siglato un accordo con l'ente di previdenza, sia gli istituti che vogliono iniziare ora a concedere prestiti ai pensionati. L'INPS ha fissato anche gli oneri dovuti all'ente da parte degli istituti finanziari, differenziando i costi tra gli istituti convenzionati e quelli non convenzionati. 

Il provvedimento non avrà alcuna conseguenza per i cittadini: i pensionati che hanno bisogno di un prestito potranno continuare a richiederlo impegnandosi al rimborso tramite la cessione di una rata pari al massimo a un quinto della pensione mensile netta. L'INPS diffonde periodicamente una tabella contenente i tassi di interesse di riferimento, differenziati a seconda della classe di età a cui appartiene il pensionato e dell'importo del prestito che ha richiesto.

Richiedi un Preventivo