Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy

News

20/08/2015

Banca d'Italia: a giugno più prestiti alle famiglie


La Banca d'Italia ha diffuso di recente i risultati dell'analisi "Principali voci dei bilanci bancari". Il report si concentra su due aspetti: da un lato l'andamento dei prestiti e della raccolta bancaria e dall'altro lato i livelli dei tassi di interesse applicati ai diversi prodotti

L'informazione più interessante contenuta nel documento di Bankitalia è l'aumento dei prestiti erogati alle famiglie nel corso del mese di giugno 2015 rispetto allo stesso mese del 2014, un aumento contenuto ma pur sempre un segnale positivo. A giugno 2015 i prestiti concessi alle famiglie italiane sono stati lo 0,1% in più rispetto a dodici mesi prima. L'aumento, seppur lieve, è importante perché spezza il trend negativo che aveva caratterizzato il periodo precedente.

L'analisi di Bankitalia si è concentrata anche sul livello dei tassi di interesse applicati a prestiti personali e mutui. Le rilevazioni confermano la discesa del TAEG relativo ai prestiti personali: a giugno è sceso all'8,13% dall'8,4% del mese di maggio. In leggero rialzo invece il TAEG relativo ai prestiti per l'acquisto di un'abitazione: a giugno il tasso medio era del 3,01%, mentre a maggio era del 2,91%.

I dati che emergono dalla ricerca condotta dalla Banca d'Italia dimostrano insomma che si tratta di un buon momento per chi ha intenzione di richiedere un finanziamento per l'acquisto di una casa, per ottenere liquidità o per l'acquisto di beni durevoli: i prestiti personali fanno registrare i tassi più bassi da dicembre 2014, mentre i mutui continuano a oscillare attorno a un tasso del 3%.

Richiedi un Preventivo