Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy

News

12/11/2015

Legge di stabilità 2016: probabile introduzione del prestito pensionistico


La Legge di stabilità 2016 in discussione al Parlamento potrebbe portare delle novità importanti nel settore dei prestiti personali. In particolare, si sta discutendo circa l'introduzione del prestito pensionistico, una forma di tutela del reddito a disposizione dei lavoratori con più di 62 anni che hanno perso il lavoro. 

Il prestito pensionistico dà la possibilità ai lavoratori di almeno 62 anni di età prossimi alla pensione e senza un'occupazione stabile di richiedere un prestito ad hoc. Il prestito sarebbe concesso sotto forma di assegno mensile, il cui importo è compreso tra 700 e 900 euro. Il rimborso del prestito avrà inizio quando il lavoratore andrà ufficialmente in pensione, con dei piccoli prelievi rateali sulla pensione mensile. L'obiettivo dei prestiti pensionistici è quello di aiutare i lavoratori esodati e quelli che hanno perso il posto di lavoro ad arrivare con serenità al periodo della pensione.

I prestiti pensionistici dovrebbero essere a disposizione dei lavoratori che devono ancora maturare fino a 5 anni contributivi prima di poter richiedere il pensionamento. La discussione della legge è in corso e bisognerà attendere l'approvazione definitiva per conoscere i dettagli di questa e delle altre misure prese dal Governo per riformare il sistema pensionistico.

Richiedi un Preventivo