Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy

News

06/10/2015

Prestiti con cessione del quinto: aggiornati i tassi di interesse


L'INPS, sulla base del decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze emanato il 24 settembre, ha comunicato l'ammontare dei tassi di interesse applicati ai prestiti con cessione del quinto dello stipendio. L'istituto di previdenza ha anche aggiornato le soglie per l'individuazione dei tassi usurai. I nuovi limiti riguarderanno i prestiti contro cessione del quinto erogati nel periodo ottobre-dicembre.

I tassi di interesse medi sono calcolati distinguendo tra i prestiti di importo inferiore a 5.000 euro e quelli di importo superiore. Per i primi nell'ultimo trimestre del 2015 il tasso medio è dell'11,96%, mentre per i secondi è dell'11,06%. Le soglie per i tassi usurai individuate dall'INPS sono del 18,95% per i prestiti fino a 5.000 euro e il 17,825% per i prestiti superiori a 5.000 euro.

Rispetto al trimestre precedente si nota una ulteriore discesa dei tassi di interesse, circostanza che rende ancora più conveniente la richiesta di un finanziamento con cessione del quinto. Il tasso di interesse più basso è quello associato ai prestiti di importo superiore a 5.000 euro richiesti da pensionati con meno di 59 anni di età: il tasso individuato dall'INPS è dell'8,75%. I prestiti più costosi sono invece quelli di importo inferiore a 5.000 euro richiesti dai pensionati di età compresa tra 70 e 79 anni, per i quali il tasso di interesse è del 13,29%. Rispetto al terzo trimestre del 2015 la diminuzione è stata, rispettivamente, dello 0,21% e dello 0,26%.

Richiedi un Preventivo