Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy

News

26/11/2015

Tassi usurai: Confedercontribuenti chiede una riforma del sistema di calcolo


Tassi usurai: Confedercontribuenti chiede una riforma del sistema di calcolo

Confedercontribuenti chiede una riforma della legge antiusura e auspica nuove regole per la definizione delle soglie dei tassi usurai. 

Il presidente di Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro, ha lanciato un appello per chiedere una modifica delle norme che determinano le modalità il calcolo delle soglie antiusura. Attualmente le soglie massime per i tassi di interesse applicati a mutui e prestiti personali vengono definite ogni trimestre dalla Banca d'Italia a partire dalla media dei tassi effettivi globali rilevati nel sistema bancario. Il tasso medio così calcolato viene aumentato del 25% e infine aumentato di altri 4 punti percentuali. Secondo l'associazione che rappresenta gli interessi di famiglie e imprese, il fatto che oltre il 90% del capitale della banca centrale italiana sia in mano agli operatori del sistema bancario e finanziario può determinare un conflitto di interessi.  

Secondo il presidente di Confedercontribuenti il sistema di calcolo delle soglie antiusura va rivisto, in modo da impedire che il livello massimo dei tassi di interesse sia eccessivamente distante dal livello del costo del denaro. La proposta del presidente dell'associazione è quella di adottare delle soglie per i tassi di interesse pari al massimo al costo medio del denaro maggiorato del 50%, con un aggiornamento semestrale. L'associazione richiede anche una limatura dei costi e delle commissioni contrattuali a carico delle famiglie e delle imprese che richiedono un prestito personale. Secondo le previsioni di Confederconsumatori, l'introduzione dei limiti suggeriti dall'associazione determinerebbe un risparmio di almeno il 70% dei costi rispetto al livello attuale.

Richiedi un Preventivo